domenica 15 luglio 2018

Capraia, anche quest'anno

Capraia ti adoro. Anche quest'anno ce la siamo goduta, e stavolta in barca.

Porticciolo


Cala Zurletto


Partenza con la barca da Livorno.

Ma soprattutto vorrei mettere quella seguente dalla mia cronologia, perchè in Capraia si può sciare, ed andara in funivia:



Almeno secondo Google. Anche per questo Google mi sta simpatico.

giovedì 5 luglio 2018

Massime e minime - dal mio vecchio desktop copiate così pari pari

L'aspettativa è una bestia terribile, ti porta a credere cose e ad arrabbiarti se non sono vere. Bisognerebbe accettare tutto come fanno i bambini: nuovo ed inaspettato, oppure bisognerebbe imparare a chiedere, senza mezze misure

Troverai sempre qualcuno che ce l'ha più lungo di te

Pensa a quello che hai e non a quello che non hai

Quando non lavoro, lavoro di più

Le slides sono per chi presenta e non per chi legge

Impara ad ascoltare prima di parlare delle tue esperienze

Non iniziare a "fare" prima di avere pensato a "cosa fare"

Metti i problemi in orizzontale e saltali uno alla volta, anziché far un muro di fronte a te

mercoledì 4 luglio 2018

Tè verde

Marito: "Lo prendi per dimagrire?"
Io "Ma se ciò messo sei cucchiai di zucchero"

E' mattina mi sono appena svegliata e non ho proprio voglia di parlare. E poi il tè verde  me lo hanno regalato e non mi piace nemmeno, ma dice fa bene ai radicali liberi ed anche a quelli imprigionati poverini, sicchè me lo preparo e lo bevo freddo, ma pieno di zucchero.

Altro che dimagrire! Però senza rughe.

martedì 3 luglio 2018

La ragazza della porta accanto

Mi ricordo che a volte quando eleggono Miss Italia amano sottolineare che è come "la ragazza della porta accanto". Sarà, ma io accanto ciò Simo, carina quanto ti pare, ma è sempre una mamma come me, con le sue cicce moscette e qualche rughetta, per non parlare dei centimetri che ci mancherebbero per un eventuale concorso a Miss. Ora non so cosa voglia dire quella frase, credo che significhi che la Miss di turno è semplice, si trucca poco, ti dice buongiorno e buona sera, paga il condominio. A me sembra una bella cazzata perchè ci sono parecchi che accanto cianno degli 'gnoranti che non ridono mai e nemmeno ti salutano in ascensore, sicchè a me questa frase m'è sempre stata sulle palle. Anche perchè io, da una Miss, mi aspetto che almeno sia una strafiga pazzesca e anche se cià la ghigna a culo chissenefrega deve fare la Miss, anzi visto che quasi tutte le modelle delle pubblicità sembrano incazzate col mondo, tanto meglio per lei se sorride poco farà ancora più carriera.
Ora applicando il discorso ai nuovi politici nazionali ed internazionali, ma io cosa me ne faccio di un politico che parla come una qualsiasi persona da bar, senza offesa per i bar che spesso invece ci trovi delle persone parecchio per bene. Cosa me ne faccio di un politico che fa i soliti discorsi a culo che faccio io? Quello che ci vorrebbe, secondo me, sono politici che vedono più avanti di noi, che cianno la vision del futuro del paese e che magari quando parlano non li capisco molto perchè fanno discorsi difficili e troppo intelligenti, e non come uno che ha bevuto tre ponci e che guardandomi di sguincio mi dice "Boia sei bella come Miss Italia".

lunedì 2 luglio 2018

Tina e la Tigre di Mompracem


Da quando Marito ha portato a casa Tina, la gatta più distesa del pianeta, ho seriamente rivisto il mio rapporto con gli animali domestici. Forse da vecchia diventerò una gattara matta, ma comunque sia io adoro carezzare questa bestiolina pelosa. Mi è anche venuta l'idea di prenderle un amichetto o amichetta animale. Ed è così che mi sono imbattuta nella Tigre di Mompracem. Col mio solito spirito da buon samaritano, ho preso una gattina di 15 anni che appena arrivata a casa si è impossessata della zona giorno. Tina, che è una patata pelosa, è fuggita nella zona notte, ma è proprio di notte che si è dimenticata della nuova presenza felina e, recandosi sul suo solito puff in salotto, vi ha trovato la nuova arrivata. Mentre dormivamo abbiamo sentito miagoli, unghie sul pavimento, e sentito Tina fuggire a razzo inseguita dalla Tigre di Mompracem che non accennava a mollarla. Le due gatte sono arrivate nelle camere come proiettili impazziti, Tina nel tentativo di trovare un rifugio, la tigre decisa a non mollare. Perchè anche lei, vecchiarella, si sarà sentita spaesata nel nuovo ambiente ed avrà agito di prepotenza per difesa. Comunque al mio racconto gli originari padroni hanno deciso di riprenderla.
Sicché dé, due gatti per due giorni, o meglio un gatto e la Tigre. E ora, di nuovo Tina distesa.

domenica 3 giugno 2018

Ricominciamo


"A me questa canzone mi garba", direi in una conversazione orale. Anzi, aggiungo, m'è sempre garbata. O mettici un toppino. E con le cuffie la canto a voce alta.
Ora ci sta proprio bene, a fagiolo.
Eccomi che sistemo i cavetti di una nuova scrivania, a "buo pillonzi" vicino allo schermo. Ecco che seguo un corso, il primo, con un pezzo di insalata verde nel dente e nessuno che mi dice nulla perchè non ha confidenza. Ecco che faccio confusione con i nomi e le facce.
Eccomi che cerco di organizzare la mia pausa pranzo, capire compiti e ruoli, caratteri e tendenze.
Eccomi, comunque sempre io.
Vi farò sapere.
Ricominciaaaaaamo!

domenica 27 maggio 2018

Giddippierre

Sono felice di essere sopravvissuta al Giddippierre day, al 25 Maggio 2018 intendo, alle decine di mail che mi sono arrivate da siti remoti dicendomi che avevo chissà dove chissà quando effettuato la registrazione ai loro servizi, fornito i miei dati, e che questi sarebbero stati trattati nel massimo rispetto della nuova normativa, per cui potevo leggere l'informativa aggiornata (37 pagine scritte in times new roman 2) e decidere se cancellarmi o restare con loro. Resto con voi grazie. Grazie di tutto anche se non so chi siate e perchè abbiate il mio indirizzo e-mail, ma sicuramente è colpa mia, io ve l'ho fornito, registrando anche chissà quale password, quindi ok va bene perchè è impossibile per me piccolo cappuccetto rosso nel bosco di social, App, e-commerce, gestire tutto. Io volevo solo portare la torta alla nonna e per questo mi sono rivolta ad un sito di spedizioni on line, proprio per evitare il lupo cattivo.
Va bene lo so l'ignoranza non è ammessa, colpa mia colpa mia. E poi il Giddippierre è una novità buona che ci tutela no? Che ci protegge.
Però una cosa qualcuno me la dovrà spiegare, si tratta solo di una sensazione ovviamente, ma ecco, voglio dire, se pronuncio la parola "scarpe nuove" al telefono con un'amica dopo due secondi ho la pubblicità di "Calzature per la vita" che mi compare da tutte le parti.
Insomma io questa prova la voglio fare, ora chiamo Marito e gli dico "COMPRESSORE", glie lo urlo forte. Qualcosa succederà, ne sono sicura.